ANELLI TOMMASO

ANELLI TOMMASO

zecchiere

Originario di Parma, figlio di Pietro e fratello di altro Pietro, con un documento redatto dal cancelliere Eusebio da Romagnano il 10 maggio 1330 l’A. ebbe l’incarico dal patriarca Pagano della Torre di coniare moneta per un anno. L’onere era sostenuto da una compagnia della quale facevano parte anche il fratello Pietro, il fiorentino Pacino, abitante a Parma, nonché tale Bentiviene. Secondo i patti, la moneta si sarebbe battuta in Aquileia a partire dal 29 settembre di quell’anno.

Bibliografia

CARLI RUBBI, Zecca, 243-245; PUSCHI, Atélier, 28-29, 38; BATTISTELLA, Toscani, 147; BERNARDI, Monetazione, 199; ZENAROLA PASTORE, Atti, 114.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *