AVON ANDREA

AVON ANDREA (1856 - ?)

mosaicista

Immagine del soggetto

Andrea Avon, al centro, tra gli allievi della Scuola di mosaico nella vecchia caserma Bevilacqua di Spilimbergo.

Nacque nel 1856 a Venezia da Vincenzo, discendente di una antica famiglia di Solimbergo, e qui mosse i primi passi per poi trasferirsi a Milano dove completò la sua formazione artistica presso l’Accademia di Brera. In questa città conobbe Gian Domenico Facchina che stava lavorando ai mosaici della Galleria. Colpito dal carisma del maestro e dalla passione per l’arte musiva, A. abbandonò gli studi e lo seguì a Parigi per frequentare il suo atelier. Nel 1892 rientrò a Venezia dove avviò un proprio laboratorio in campo S. Maria Mater Domini, aperto a tanti giovani apprendisti di cui divenne valido maestro. Sue opere musive sono collocate a Nizza, Montecarlo, Trieste, Zagabria, Budapest, Varsavia, New York e Washington. Dal 1896, con una qualificata squadra di mosaicisti, lavorò a San Pietroburgo. Nel 1902 vinse un concorso per il restauro dei mosaici del Cremlino, ma tergiversò nell’accettare l’incarico. Il 2 luglio dello stesso anno, dopo ripetute insistenze, partì con cinque aiutanti da Venezia sul vagone con lo stemma di corte appositamente mandato dallo zar Nicola. Nel 1907 trasferì a Solimbergo il suo laboratorio-scuola che sarebbe rimasto attivo fino al 1917. Finita la guerra, tra il 1919 e il 1920 costituì a Sequals (Pordenone), assieme ad altri provetti mosaicisti, un Laboratorio e scuola mosaicisti del Friuli, dove si tenevano corsi di mosaico con l’intenzione di dar vita a una scuola che però avrebbe trovato concreta attuazione solo nel 1922 nella vicina Spilimbergo. Qui A. sarebbe stato valentissimo insegnante di tecnica musiva. Nel 1923, in seguito a una paralisi al braccio, lasciò l’insegnamento al figlio Gino.

Bibliografia

Pictor imaginarius, 60 anni dall’archivio della Scuola di Mosaico di Spilimbergo, a cura di I. ZANNIER, Maniago, Scuola mosaicisti del Friuli, 1990; G. e G. AVON, Gli Avon: una famiglia solimberghese di mosaicisti, in Dal sasso al mosaico, storia dei terrazzieri e mosaicisti di Sequals, a cura di G. COLLEDANI - T. PERFETTI, Sequals, Comune di Sequals, 1994.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *