BRAIDA FRANCESCO

BRAIDA FRANCESCO (1838 - 1926)

amministratore pubblico, possidente, studioso

Immagine del soggetto

Francesco Braida, consigliere comunale di Udine, 5 novembre 1917.

Nacque a Udine il 14 gennaio 1838. Ricco possidente, divise la sua vita tra la passione per gli studi astronomici, per i quali si dilettava a scovare nuovi corpi celesti, e l’interesse per l’amministrazione delle istituzioni locali. Da recenti studi sull’economia e la società friulana, emerge che B. fu uno dei maggiori esponenti del notabilato locale tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo. Tra le cariche pubbliche ricoperte vanno ricordate quelle di consigliere comunale di Udine e di sindaco di Ipplis, anche se fu nelle istituzioni finanziarie che egli profuse gran parte dei suoi sforzi. Membro del consiglio del Monte di pietà e sindaco della Banca di Udine, B. fu inoltre tra i promotori della Cassa di risparmio di Udine, contribuendo attivamente, come consigliere, alla sua amministrazione per oltre un trentennio. In tale veste, nonché in quella di socio dell’Associazione agraria friulana, si dimostrò particolarmente sensibile allo sviluppo delle istituzioni cooperative: nel 1884 fu uno dei tre membri della commissione che approvò l’istituzione delle casse rurali in Friuli e nel 1900 fu tra i fautori dell’istituzione della Fabbrica cooperativa di perfosfati di Portogruaro. A testimoniare il competente interesse di B. sia nei confronti dell’economia che dell’astronomia stanno, rispettivamente, la descrizione degli Istituti di credito in Udine e Provincia, pubblicata per cura della Società alpina friulana nel volume Illustrazione del Comune di Udine (Udine, 1883), e la relazione dal titolo Venere ed il suo passaggio davanti al disco solare, tenuta in seno al consiglio dell’Accademia di scienze lettere e arti di Udine il 24 novembre 1882. Alla vigilia della prima guerra mondiale si ritirò dalla vita pubblica e dalla città, dedicandosi alle ricerche astronomiche nella sua casa di Oleis, dove si era fatto costruire un osservatorio e dove morì il 12 marzo 1926.

Bibliografia

W. PERUZZI, Manzano. Storia e folclore, Manzano, Cassa rurale e artigiana di Manzano, 1984; M. PAVAN , Economia e finanza municipale a Udine (1866-1904), Udine, Forum, 2004; M. ROBIONY, Una gestione bancaria efficiente. La Cassa di risparmio di Udine dalle origini alla prima guerra mondiale, Udine, Forum, 2007, ad indicem.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *