GARZAROLI GIUSEPPE

GARZAROLI GIUSEPPE (1676 - 1730)

compositore, mercante

Immagine del soggetto

Libretto della cantata 'Alle dame e cavalieri di Udine', musica di Giuseppe Garzaroli, Udine s.d.

Primogenito di Bartolomeo e Antonia Pollis, nacque a Udine il 29 febbraio 1676. Il padre Bartolomeo (1629-1690) era originario di Senosecchia (Senožeče, Slovenia) e nel 1647 si era trasferito a Udine, dove svolgeva la professione di mercante di tessuti. G. proseguì il mestiere paterno tenendo una fornita bottega in Mercatonuovo. Fece parte dell’Accademia Masotti e venne eletto consigliere popolare della comunità, carica che mantenne fino alla morte, avvenuta il 2 febbraio 1730 mentre era in viaggio verso Venezia. La sua buona situazione economica gli permise di esercitare con diletto l’arte musicale. Sua figlia Anna Maria venne educata al canto nella Casa udinese delle Zitelle, istituto dove la musica rivestiva grande importanza nella formazione delle fanciulle e dove il G. era anche “mistro di cappella”, ciò nonostante Anna Maria nel 1737 lasciò la Casa per esser «stata sempre mal contenta». Un’altra testimonianza dei rapporti musicali intercorsi tra il G. ed il collegio data al gennaio 1722, quando le Zitelle restituirono alla famiglia un organo portatile avuto in prestito; un collegamento commerciale si può far risalire addirittura al 1678, quando il mercante Bartolomeo Garzaroli fornì il collegio di tessuti e lampade d’argento. Lo stile compositivo del G. è semplice, con armonie elementari e piacevoli melodie. Il fondo Estense della Nationalbibliothek di Vienna (E. M. 32) possiede una raccolta di sei Sonate da camera per flauto e basso, due delle quali (la terza e la quarta) sono state pubblicate dall’editore viennese Doblinger; l’Archivio musicale capitolare di Cividale (Principale, sinfonie 10) conserva un suo Concerto in fa maggiore, scritto per organico di 2 tromboni, 2 violini e basso. G. è anche autore di alcune Messe a due voci, conservate manoscritte nella Biblioteca comunale di Treviso e nell’Archivio del duomo di Castelfranco Veneto. Di almeno altre tre sue opere, scritte per occasioni celebrative, rimangono solamente i libretti a stampa con i relativi testi poetici.

Bibliografia

Libretti: Alle dame e cavalieri di Udine. Cantata a tre voci posta in musica dal signor Giuseppe Garzaroli dilettante, Udine, Gallici, s.d.; La concorenza del Merito e della Gloria rapresentata alli illustriss. et eccellentiss. signori Agostino e Foscarina Nani in occasione della lor venuta in Udine dalli signori dilettanti dell’Accademia Masotti e posta in musica dal signor Giuseppe Garzaroli dilettante nella medema, Udine, Murero, 1711; Serenata in lode di S. E. la signora Cecilia Morosini Delfina in occasione che con la sua presenza onora questa città posta in musica dal sig. Garzaroli dilettante, Udine, Fongarino, 1731. Edizioni: Due Suonate da Camera a Flauto e Basso, hg. von H. SCHALLER, Wien, Doblinger, 1994.

GOI - BERGAMINI, Ori, 165; COLUSSI, Nuovi documenti, 264; U. NENSI - N. NIGRIS - E. TONOLO, Catalogo del fondo musicale della Biblioteca comunale di Treviso, Venezia, Fondazione Levi, 1998, 858; A. ALFARÈ - L. NASSIMBENI - A. ZANINI, Musica e Teatro a Udine (1595-1866). Storia, Cronologia e Catalogo dei Libretti, Udine, Biblioteca civica “V. Joppi”, 1999; ZANINI, Cividale; F. ROSSI, Catalogo del fondo musicale del duomo di Castelfranco Veneto, Venezia, Fondazione Levi, 2000, 153-155, 167-170; F. COLUSSI, Attività musicale presso la Casa secolare delle Zitelle di Udine nel secolo XVIII, in Arti e società in Friuli al tempo di Bartolomeo Cordans, a cura di M. D ’ARCANO GRATTONI, Udine, Forum, 2007, 63-91.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *