GRINOVERO CESARE

GRINOVERO CESARE

agronomo

Immagine del soggetto

IL saggio "L'evoluzione dell'agricoltura friulana" di Cesare Grinovero.

Nacque a Udine il 26 novembre 1887, figlio di un collaboratore della Libreria Gambierasi (che dal 1922 cambiò il nome in “Carducci”). Si laureò nel 1910 in Agraria all’Università di Milano e si specializzò in idraulica agraria alla Scuola Superiore di Nancy. In questa fase giovanile della sua attività, si dedicò allo studio dei problemi dell’agricoltura friulana, in rapporto sia con il mondo delle Società Operaie che con l’Associazione Agraria Friulana. Stabilitosi a Brescia, dove sarebbe rimasto fino alla morte, nel 1919 venne assunto come dipendente del Segretariato della Montagna, ente dal quale fu successivamente licenziato dai fascisti, insieme ad altri dipendenti vicini al presidente Antonio Bianchi, insigne agronomo ed esponente socialista riformista. Durante il fascismo divenne uno dei principali esperti di bonifica agraria ed ingegneria idraulica, impegnandosi in numerosi progetti su tutto il territorio nazionale, oltre che in una vasta attività editoriale. Ovviamente l’attività professionale comportò il compromesso con il regime, e non mancò qualche rara incursione negli studi di agronomia coloniale. Tra i progetti cui partecipò o sui quali scrisse, si contano tutti quelli maggiori attuati in Friuli; fu consulente tecnico del Consorzio di Bonifica Cellina-Meduna, con un ruolo di primo piano a fianco del presidente Napoleone Aprilis. Insegnò presso il Regio istituto superiore di Ingegneria dell’Università di Bologna, dapprima Agricoltura coloniale nel 1929 e poi, a seguito di concorso, come professore straordinario di Economia delle trasformazioni fondiarie ed estimo nell’anno accademico 1933-34. Concluse la docenza l’anno successivo, forse per trasferimento. ... leggi Nel secondo dopoguerra, figurava tra gli estensori del Piano del Lavoro della Cgil del 1949, con la responsabilità del settore agricoltura. Il 24 e 25 ottobre 1951, insieme con l’agronomo padovano Osvaldo Passerini, fu relatore a Cremona a un convegno del settore Terra della Cisl, in preparazione del congresso nazionale del sindacato. In quei primi anni ’50 collaborò come consulente per la Cisl – insieme ad altri tecnici, tra i quali l’ex sottosegretario alle bonifiche Arrigo Serpieri – dialogando con i dirigenti nazionali del sindacato a proposito delle ipotesi di riforma agraria sulle pagine del settimanale «Conquiste del lavoro». Le sue pubblicazioni coprono un arco di tempo che va dal 1912 al 1966, quando scrisse la sua ultima opera, il volume sulla storia dell’agricoltura friulana pubblicato nella collana di studi celebrativi del centenario dell’unione del Friuli all’Italia. Morì a Udine il 17 giugno 1970.

Chiudi

Bibliografia

Archivio Comune di Udine; Archivio Ordine degli Agronomi di Brescia; Archivio storico dell'Università degli Studi di Bologna; «Conquiste del lavoro», 1951-1952. Opere di C. Grinovero, La sistemazione dei torrenti e dei bacini Montani in Francia, Udine, Associazione agraria friulana/Tip. G. Seitz, 1912; Le mutue scolastiche forestali al Congresso della mutualità a Tolmezzo, Udine, Stab. Tip. Friulano, 1913; Verso l'affitto a danaro? (associazione agraria friulana), Udine, Tip. G. Seitz, 1913; Forme ed indirizzi della valorizzazione agraria in Tripolitania. Prolusione al corso di Agricoltura coloniale svolta nel R. Istituto superiore agrario di Bologna il 1. marzo 1929, Piacenza, Federazione Italiana Consorzi Agrari, 1929; Compiti e fini dell'irrigazione nell'agricoltura dell'Italia settentrionale e centrale. Prolusione alle lezioni di Tecnica delle coltivazioni…, Piacenza, Tip. federaz. ital. dei consorzi agrari, 1930; Il canale Ledra-Tagliamento e la trasformazione fondiaria della pianura friulana in relazione alle vicende storiche, sociali ed economiche del Friuli. Orazione ufficiale pronunciata il 25 giugno 1931 [in occasione dell'assemblea straordinaria del consorzio] alla presenza di s.e. il sottosegretario alla bonifica integrale, on. Arrigo Serpieri, nella sala del Lionello ad Udine in occasione del cinquantenario della inaugurazione delle opere del Consorzio Ledra-Tagliamento, Udine, Tipografia G.B. Doretti, 1931; Consorzio irriguo Cellina-Meduna. Progetto generale di massima. Note riassuntive tecniche [di A. VECELLIO]. Relazione economico agraria [di C. GRINOVERO]. Relazioni geologiche [di G. DAL PIAZ]. [prefazione di N. APRILIS], Pordenone, Arti Grafiche, 1933; L'azienda agraria di Torviscosa, Roma, Ramo editoriale degli agricoltori, 1941, estr. da: «L'Italia agricola», 10 (1941); Direttive di massima del piano di trasformazione fondiaria da attuarsi nel Comprensorio del Consorzio di Bonifica Cellina-Meduna, Pordenone, Tip. ... leggi F.lli Cosarini, 1951; Venticinquesimo della fondazione, 1930-1955. Atti della celebrazione, 9 giugno 1955 [discorsi di N. APRILIS, G. GARLATO, C. GRINOVERO], Pordenone, Consorzio di bonifica Cellina Meduna, Tip. F.lli Cosarini, [1956]; L' evoluzione dell'agricoltura friulana. Monografia economico-agraria, Udine, Del Bianco, [1966?].
Il Piano del Lavoro. Resoconto integrale della Conferenza economica nazionale della C.G.I.L. e un'appendice. Roma 18-20 febbraio 1950, Roma, Cgil, 1950; B. ANATRA, Antonio Bianchi, in DBI, 10 (1968); R. CHIARINI, Antonio Bianchi e l'incivilimento delle campagne, Brescia, Grafo, 1995; G. GRIFFONI, Il Consorzio, in ID., L. ZIN, Uomini e acque, 1-3, Pordenone, Consorzio di bonifica Cellina-Meduna, 1998; O. FAILLA, G. FUMI, Gli agronomi in Lombardia: dalle cattedre ambulanti ad oggi, Milano, Angeli, 2006; O. BOSARI, Intervento in Gli uomini e la città. Napoleone Aprilis, Pordenone, Associazione “Aldo Modolo”, 2007; C.M. BELFANTI, S. ONGER, S. e I. PARIS, Agricoltura e banca nell’opera di Ottorino Villa (1865-1934), s.d., http://www.fondazionecab.it/uploads/File/ricerca%20su%20Ottorino%20Villa.pdf; M. BERTOLINELLI, La storia dell'ordine [degli Agronomi], s.d., http://ordinebrescia.conaf.it/la-storia-dellordine; G.L. BETTOLI, Il volto nascosto dello sviluppo. Contadini, operai e sindacato in Friuli dalla Resistenza al "miracolo economico", Osoppo, Olmis, 2015.Chiudi

Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *