KOS MILKO

KOS MILKO (1892 - 1972)

storico, docente universitario

Figlio di Franc, è uno dei più stimati esponenti della storiografia slovena. Nacque a Gorizia il 12 dicembre 1892. In questa città frequentò la scuola elementare e il ginnasio, sostenendo gli esami di maturità nel 1911. Tra i suoi compagni di scuola vi erano anche Antonio Morassi ed Ervino Pocar. Già con le prime pubblicazioni (risalenti agli anni in cui frequentava ancora le scuole goriziane), K. dimostrò di voler seguire l’esempio paterno nello studio della storia medievale degli sloveni presenti sul territorio. All’Università di Vienna ottenne il dottorato in filosofia (1916). Seguì il suo perfezionamento nell’Istituto di storia austriaca di Vienna. Nel 1924 venne nominato docente all’Università di Belgrado, poi divenne docente di storia medioevale all’Università di Lubiana (1926). La carriera universitaria di K. si concluse nel 1962, quando venne collocato a riposo. Morì a Lubiana il 24 marzo 1972. Fu anche rettore dell’Università di Lubiana (1941-1945). K. esercitò la professione di storico per oltre sessant’anni e la sua bibliografia comprende più di trecento pubblicazioni: saggi, articoli, recensioni di opere sono stati pubblicati, oltre che in lingua slovena, anche in altre lingue. Tra tutto questo materiale originale, che rappresenta il risultato di un intenso lavoro, spicca soprattutto l’opera sulla storia slovena (Zgodovina Slovencev od naselitve do reformnacije, 1933; seconda ed. ... leggi 1955). Una grande parte delle pubblicazioni di K. è dedicata ai problemi medioevali del Goriziano, di Trieste e dell’Istria, ed esamina questioni agroeconomiche, della chiesa e della nobiltà. Dopo la prima guerra mondiale prese parte come esperto al dibattito sui confini tra Italia e il Regno SHS (Jugoslavia). Ebbe un incarico simile anche alla fine della seconda guerra mondiale, quando venne pubblicato in inglese, francese e russo il suo saggio sull’evoluzione storica del confine occidentale sloveno (1946). Questo saggio si fondava su quello uscito nel 1930, in cui spiegava l’andamento del confine etnico sloveno occidentale. Egli fu il primo storico sloveno ad iniziare una collaborazione con una rivista friulana («Ce fastu?», 1956).

Chiudi

Bibliografia

M. KOS, Srednjeveška kulturna, družbena in politična zgodovina Slovencev, Lubiana, Slovenska matica, 1985 (scelta di scritti, con bibliografia); B. MARUŠIČ, Lo storico goriziano Milko Kos (1892-1982), «Studi Goriziani», 59 (1984), 65-71 (anche in ID., Il vicino come amico. Realtà o utopia?, Gorizia, Goriška Mohorjeva družba, 2007, 182-190).

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *