LORENZUT ANTONIO

LORENZUT ANTONIO (1905 - 1999)

autore teatrale

Nato a Dobbia (Gorizia) nel 1905, visse l’infanzia e la giovinezza a Ronchi, con l’intervallo della profuganza in Piemonte durante la prima guerra mondiale. Nel 1923 emigrò in Argentina, stabilendosi dapprima in una fattoria nella Pampa e dal 1929 a La Plata, dove aderì al circolo Adria – espressione della numerosa colonia di emigrati ronchigini – e vi costituì un gruppo filodrammatico da lui stesso diretto. Autodidatta, scrisse per i suoi teatranti una mezza dozzina di testi in castigliano e la farsa in bisiaco Un sucesso ronchesin, rappresentata a La Plata nell’agosto 1944. Un breve ritorno a Ronchi nel 1986 lo spinse a scrivere una serie di memorie in italiano ed in bisiaco, pubblicate in gran parte dal settimanale goriziano «Voce Isontina» e raccolte in seguito in due volumi: quelle in italiano in Sgranando ricordi (1997), sorta di autobiografia ed insieme di testimonianza diretta dell’emigrazione ronchigina e del suo radicamento in Argentina negli anni Venti e Trenta; quelle dialettali, alcune delle quali di carattere narrativo, nel volume postumo L’orloi del barba Bepo (2007), documento del “bisiàc” parlato a Ronchi nei primi vent’anni del secolo XX ed insieme ritratto della società paesana del tempo vista con gli occhi dei ceti subalterni. Negli ultimi anni di vita (morì a La Plata nel 1999) ricoprì incarichi dirigenziali nel locale circolo dell’Associazione giuliani all’estero.

Bibliografia

A. LORENZUT, Un sucesso ronchesin, «Il Territorio», 30 (1993), 84-89.

P.M. MINIUSSI, L’esperienza letteraria nella cultura bisiaca, in Cultura veneta nel Goriziano, Gorizia, ISSR, 1993, 101-165; ID., Sgranando altri ricordi, in A. LORENZUT, L’orloi del barba Bepo, Cormons, Associazione culturale bisiaca, 2007, 7-11.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *