MARCON ENRICO

MARCON ENRICO (1902 - 1958)

ecclesiastico, storico, poeta, docente

Nacque a Monfalcone (Gorizia) il 7 giugno 1902. Sacerdote, laureato in storia e libero docente in storia ecclesiastica e moderna all’Università di Trieste, insegnante al Seminario arcivescovile, al Liceo scientifico ed all’Istituto magistrale di Gorizia, pubblicò numerosi saggi di storia patria su riviste quali «Studi Goriziani» (Monfalcone nel primo Seicento, 1934; La genesi dell’Archidiocesi di Gorizia, 1952; «Tituli» e «plebes» nel Basso Isonzo, 1958), «Memorie storiche forogiuliesi» (L’Abbazia di San Martino di Beligna), «La Panarie», «Aquileia Nostra» (Ultime visite arcidiaconali in Aquileia nel XVIII secolo, 1953-1954), e in monografie (Monfalcone, la sentinella di Venezia, 1929; La città di Monfalcone, cenni storici dall’antichità al Risorgimento, 1949), in seguito ampiamente utilizzati dagli studiosi di storia locale. Coltivò la poesia in lingua italiana (Per il varo della Giulio Cesare; La sacra di Redipuglia) e in dialetto bisiaco; su «Studi Goriziani» pubblicò tre raccolte di versi nella parlata del territorio di Monfalcone: Soto la Roca (1949), Versi bisiacchi, con una premessa su una parlata che si estingue: il dialetto monfalconese (1955), anche in fascicolo a parte col titolo di Mofalcon mio, e Strìssule e froschi (1957). Morì a Palermo il 20 settembre 1958.

Bibliografia

DBF, 488; S. CUMPETA, Momenti e figure della rinascita culturale del Territorio, «Il Territorio», 1 (1978), 43-50; S. TAVANO, Il Goriziano nella sua vita letteraria, «Sot la nape», 2 (1987), 5-32; P.M. MINIUSSI, L’esperienza letteraria nella cultura bisiaca, in Cultura veneta nel Goriziano, Gorizia, ISSR, 1993, 101-165; I. CRICO, Una costellazione in fuga. Sulla poesia in dialetto bisiàc, «Il Territorio», n.s., 13 (2000), 75-81; S. DOMINI, Enrico Marcon, «Bisiacaria», 2003, 63-68.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *