MENEGHINI GIUSEPPE GIOVANNI ANTONIO

MENEGHINI GIUSEPPE GIOVANNI ANTONIO (1811 - 1889)

paleontologo

Immagine del soggetto

Il paleontologo Giuseppe Meneghini.

Nacque a Padova il 30 luglio 1811 da Agostino ed Elisabetta Gaggini. Dimostrò una grande propensione per le scienze naturali e per la botanica in particolare. Terminati gli studi classici s’iscrisse alla Facoltà di medicina, l’unica, all’epoca, in cui venivano insegnate le discipline naturalistiche, laureandosi nel 1834. Venne chiamato come assistente alla cattedra di botanica a Padova, ma quando poco dopo si rese libera la cattedra stessa, a M., considerato troppo giovane, fu preferito Roberto De Visiani. Nel 1838 fu nominato professore di scienze preparatorie per i chirurghi, cattedra che non amò mai, ma che tenne fino al 1848. In questo periodo pubblicò oltre trenta lavori scientifici, in maggior parte di botanica. Coinvolto in prima persona nei moti risorgimentali che scossero il Veneto nel 1848, temendo la repressione austriaca, si rifugiò a Bologna nella speranza di poter fare ritorno a Padova; il precipitare della situazione, però, lo costrinse a riparare in Toscana, prima presso Pistoia, quindi a Firenze. Nel frattempo il governo austriaco decretò la cancellazione del suo nome dall’elenco dei professori dell’Università di Padova e da quello dei membri dell’Istituto veneto di scienze, lettere ed arti. Nello stesso anno, in seguito alla morte di Leopoldo Pilla nello scontro di Curtatone, si rese libera la cattedra di geologia e di mineralogia dell’Università di Pisa. Su invito di Gaetano, Pietro e Paolo Savi, illustri naturalisti pisani con i quali aveva stretto amicizia fin dal suo viaggio del 1834, M. si presentò come aspirante alla cattedra e, nonostante potesse vantare solo pochi lavori scientifici di argomento geologico, con decreto granducale datato 20 gennaio 1849, fu nominato professore di geologia e mineralogia presso l’Università pisana. ... leggi M. si trasferì definitivamente a Pisa, ottenendo il permesso di rientrare tutte le estati a Padova senza temere ritorsioni, grazie all’interessamento di amici influenti tra i quali Achille de Zigno, paleontologo padovano che all’epoca era podestà della città veneta. Abbandonati gli studi di botanica si dedicò quasi esclusivamente alla paleontologia, mettendo a frutto anche la dimestichezza con le osservazioni microscopiche sviluppate nei precedenti studi botanici. In quasi quarant’anni di lavoro, M. produsse un gran numero di pubblicazioni scientifiche, la maggior parte di argomento paleontologico sulla Toscana e, soprattutto, sulla Sardegna, all’illustrazione dei cui fossili dedicò gli ultimi anni della sua vita. Fu stimato in Italia e all’estero; membro di numerose società scientifiche e accademie ebbe incarichi pubblici nel Consiglio superiore della pubblica istruzione e nel R. Comitato geologico d’Italia; fu nominato senatore del Regno nel 1886. Morì a Pisa il 29 gennaio del 1889. Negli anni Quaranta dell’Ottocento, quand’era ancora a Padova venne incaricato dello studio di un giacimento di carbone scoperto in Carnia presso Raveo allo scopo di stabilirne l’età. Sulla base delle osservazioni geologiche e paleontologiche sul giacimento e sull’area circostante ne stabilì l’età triassica, segnalando per la prima volta, nell’ottava riunione degli scienziati italiani che si tenne a Genova nel 1846, la presenza del Triassico in Friuli, un contributo molto importante, per l’epoca, alla conoscenza della serie stratigrafica di una regione fino allora quasi inesplorata.

Chiudi

Bibliografia

G. MENEGHINI, Rapporto scientifico sul combustibile di fossile di Raveo, Padova, Liviana, 1846; Atti della Ottava Riunione degli Scienziati Italiani tenuta in Genova dal XIV al XXIV settembre MDCCCXLVI, Genova, Tip. Ferrando, 1847.

M. CANAVARI, Giuseppe Meneghini, «Annali dell’Università di Pisa», (1889), 163-168; G.A. PIRONA, Della vita scientifica del prof. Giuseppe Meneghini, Venezia, Antonelli, 1890; TELLINI, Giulio Andrea Pirona, 95.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *