PROSDOCIMI GIACOMO

PROSDOCIMI GIACOMO (1689 - ?)

organaro, organista

Nacque a Possagno, dove fu battezzato il 3 agosto 1689 ed era figlio dei coniugi Pasquale e Angela. Ha svolto le attività di costruttore e suonatore di organi in Friuli, Cadore ed Istria. Nel 1730 venne nominato organista di Codroipo, dove si trattenne per almeno sei anni; appena giunto nella cittadina friulana restaurò l’organo della parrocchiale e nel 1736 lo smontò e lo ripose in casse, per i lavori di edificazione della nuova chiesa di S. Maria Maggiore. Nel 1731 costruì un nuovo organo per il monastero di S. Antonio a Latisana e dieci anni dopo, aiutato dalla moglie Orsola, ne fabbricò un altro per il convento dei francescani a Castello di Porpetto. Sono noti suoi interventi di restauro agli organi di Capodistria (duomo, nel 1718, 1734, 1746, 1749 e 1751), Tolmezzo (1721 e 1723), Valvasone (1722), Valle di Cadore (1725), Pirano (duomo, 1727), Trieste (cattedrale, 1728), Portogruaro (chiesa di S. Gottardo, 1740), Verteneglio (Brtonigla in Istria, 1746) e Gemona (chiesa di S. Giovanni, 1749).

Bibliografia

RADOLE, Istria, 12, 28, 48, 91, 126, 142; STELLA - FORMENTINI, Valvasone, 14, 15, 98; A. ZANINI, L’archivio musicale della pieve arcipretale di Codroipo, in Codroipo. Inventario dei Beni Culturali del Comune, a cura di M. MORENO, Villa Manin di Passariano (Udine), 1996 (Quaderni del Centro regionale di catalogazione dei beni culturali 26/I), 217, 218; METZ - NASSIMBENI, Tolmezzo, in Tumieç, 682; G. RADOLE, Organi e tradizioni organarie nel Friuli Venezia Giulia. La diocesi di Trieste, Udine, Pizzicato, 2002, 23; M. MAIEROTTI, L’attività in Cadore di Valentino Zuliani Porta di Ferro, organaro del sec. XVIII, «Archivio Storico di Belluno, Feltre e Cadore», 321 (2003), 42, 49.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *