RENALDIS (DE) RINALDO

RENALDIS (DE) RINALDO (1716 - 1789)

erudito

Nacque a San Vito il 10 marzo 1716 da Lorenzo e Virginia Cristofori di Aviano. Si formò sotto la guida di Anton Lazzaro Moro, nel collegio sanvitese del celebre naturalista, dove si appassionò alle lingue, alle ricerche storiche ma anche alle tecniche agronomiche e alla letteratura friulana. Nel 1759 inviò al conte Alfonso Antonini, presidente dell’Accademia di Udine, una sua traduzione dal francese dell’opera L’Abondance, ou Véritable pierre philosophale, qui consiste seulement à la multiplication de toutes sortes de grains, de fruits, de fleurs, et généralement de tous les végétatifs, pubblicata a Parigi nel 1752 da Pierre Brodin de La Jutais. Oltre all’esercizio di carattere linguistico, la traduzione attesta come il R. fosse particolarmente attento al dibattito più avanzato che si andava sviluppando nell’ambiente udinese attorno all’agricoltura e che, tre anni più tardi, avrebbe portato alla costituzione della Società d’agricoltura pratica. La vera svolta della sua vita fu il matrimonio con la contessa Barbara Bertoli, figlia di Lodovico e Paolina dei conti di Valvasone, al quale assistette anche il canonico di Aquileia Gian Domenico Bertoli, zio della sposa. Si dedicò quindi alla gestione del patrimonio di famiglia, ma anche agli studi e alla collezione di monete e medaglie. Intrattenne fitta corrispondenza con Daniele Florio, Fabio Asquini, Filippo Florio, Giulio Tomitano, Domenico Fontanini, Gian Giuseppe Liruti. Assunse anche cariche elettive a San Vito: fu podestà nel 1779 e capitano nel 1786. Il 4 giugno 1779 intraprese, con il cognato Bonifacio Bertoli, il suo Grand Tour in Italia. Visitò Bologna, Firenze, Roma e Napoli, ma non disdegnò Pisa, Livorno, Lucca, Siena, Viterbo. Giunse a Ercolano e Pompei, salì sul Vesuvio, visitò Loreto. Rientrò a San Vito il 24 agosto 1780. Durante il viaggio tenne un circostanziato diario, che intitolò Memorie, rimaste inedite per oltre due secoli. Morì il 13 maggio 1789. Con le sue due figlie, Paolina e Beatrice, si estinse la famiglia.

Bibliografia

R. DE RENALDIS, Memorie del viaggio in Italia (1779-1780), a cura di P.G. SCLIPPA, Pordenone, Accademia S. Marco, 2000.

A. ALTAN, Memorie storiche della Terra di San Vito al Tagliamento, Venezia, Picotti, 1832, 93; R. ZOTTI, S. Vito nella storia. Uomini e famiglie notabili, Sacile, Tipografia editrice sacilese, 1926, 143-144.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *