RIZZARDO CIMA

RIZZARDO CIMA

pubblico perito

Attivo nei primi decenni del Settecento. Nel marzo del 1709 realizzò per i «Nobb[ili] Sig[no]ri Co[nti] Gio[van] Batt[ist]a, e Nipoti Caiselli» una mappa dei «siti del loro luoco dominicale, e possessione di Cortello», comprendente «case, stradoni, brolo». Alcuni anni dopo, nel 1711-12, gli venne affidata da Giovan Francesco Asquini, priore dell’ospedale di S. Maria della Misericordia di Udine, la «misura e stima […] delli beni di ragione del pio hospital maggiore» siti nelle località di Ragogna, Giavons, Silvella, Fagagna, Ontagnano. Le sue mappe, realizzate secondo uno stile tipicamente settecentesco, sono impreziosite da diversi disegni naturalistici che denotano una formazione non solamente di tipo tecnico, ma anche artistica.

Bibliografia

ACAU, AOSM, Catasto dei beni dell’ospedale, n. 70; ASU, Caiselli, Mappe, cassetto 1, dis. 2.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *