TONELLI VINCENZO

TONELLI VINCENZO (1916 - 2009)

attivista politico

Immagine del soggetto

Vincenzo Tonelli in un ritratto giovanile (collezione privata).

Nacque a Castelnovo del Friuli (Pordenone) il 13 luglio 1916 da Vincenzo ed Angela Colautti. Emigrò in giovane età: aveva solo quattordici anni quando partì per la Francia con il padre, e diciassette quando rimase solo in quel paese, trasferendosi per la prima volta a Tolosa, dove – fra l’altro – lavorò per un impresario, Angelo Polacco, che prima del fascismo era stato il segretario della Federazione comunista di Udine. Nell’emigrazione Vincenzo acquisì una notevole professionalità (testimoniata dalla sua ampia abitazione, costruita a Tolosa) ed un’altrettanto ragguardevole cultura politica, che lo portò a militare nelle organizzazioni comuniste e poi a combattere nelle Brigate internazionali (battaglione e poi brigata Garibaldi). Partì per la Spagna nell’ottobre 1936; vi rimase fino alla fine della guerra civile, rientrando in Francia nel 1939. Partecipò alla Resistenza in Francia e fu recluso, tra il 1942 ed il 1943, nel campo di concentramento di Le Vernet d’Ariège. Fu rimpatriato in Italia, giusto in tempo per venire arruolato nell’esercito ed assistere al suo scioglimento l’8 settembre 1943. Tornato al suo paese, diventò comandante di un reparto partigiano, con il nome di battaglia di “Remo”. Alla fine della guerra, rientrò in Francia, dove acquisì la cittadinanza, ottenuta – con disappunto dei poliziotti ormai pronti ad espellerlo come clandestino – grazie al servizio prestato per quel paese nelle file della Resistenza. Il filo dell’impegno di T., per tramandare attraverso varie iniziative la memoria della lotta antifascista, non è venuto meno fino al momento della morte, quando era rimasto l’ultimo “garibaldino di Spagna”. È grazie a lui che l’associazione “Les Garibaldiens” di Tolosa si impegnò a salvaguardare quanto rimaneva del campo di concentramento di Le Vernet d’Ariège. Al suo impegno si deve anche la costruzione del monumento tolosano agli Internazionalisti garibaldini che hanno combattuto in Francia e nel mondo. Collaborò con il Musée départemental de la Résistance et de la Déportation. È morto nella città francese il 28 luglio 2009.

Bibliografia

ACS, Casellario politico centrale, 5146/137889.

M. PUPPINI, In Spagna per la libertà. Antifascisti friulani, giuliani e istriani nella guerra civile spagnola 1936/39, Udine, IFSML, 1986, 231-232; Le passioni del Novecento, a cura di D. MATTIUSSI, Gorizia, Comune di Villesse, 2001, 56-65; La lotta antifascista dei comunisti in Europa. Dalla guerra di Spagna alla Resistenza: testimonianze orali, a cura di F. MINAZZI, Napoli, La Città del Sole, 2005; V. TONELLI, Un comunista, combattente dell’antifascismo europeo, a cura di F. MINAZZI, Napoli, La Città del Sole, 2005; G.L. BETTOLI, La Guerra di Spagna attraverso gli articoli e le lettere degli antifascisti e dei garibaldini del Pordenonese, Pordenone, Casa del popolo di Torre, 2008 (www.casadelpopolo.org).

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *