ZANNIER GIOVANNI MARIA (1792-1855)

ZANNIER GIOVANNI MARIA (1792-1855)

ecclesiastico, insegnante

Immagine del soggetto

Frontespizio dell'elogio funebre di Giovanni Maria Zannier, parroco di Teglio Veneto.

Nacque a Clauzetto il 20 luglio 1792, compì gli studi presso il Seminario di Portogruaro e, dopo l’ordinazione sacerdotale, svolse dapprima l’ufficio di cooperatore a Fiume Veneto quindi di maestro a Clauzetto. Nel 1825 divenne insegnante di Belle lettere, scienze e studi sacri presso il Ginnasio vescovile di Portogruaro. Lasciato l’insegnamento nel 1830 ottenne il beneficio della pieve di Teglio Veneto esercitandovi la cura d’anime per venticinque anni. Esponente dei clauzettani, potente partito all’interno del clero diocesano concordiese reso celebre anche grazie alla descrizione fattane da Ippolito Nievo, fu una figura emblematica di prete pervaso da una coscienza severa del proprio ministero sacerdotale. Le sue doti umane e morali riecheggiano nell’elogio funebre pronunciato dal pievano di Fossalta don Osvaldo Bortolussi, poi dato alle stampe e dedicato all’omonimo nipote Giovanni Maria Zannier (1809-1875), direttore del Ginnasio liceale di Portogruaro. Da esso si apprende, tra l’altro, che, per non voler abbandonare i suoi parrocchiani nel bel mezzo di un’epidemia di colera, trovò la morte a causa del morbo. Secondo alcuni critici egli fu la principale fonte di ispirazione del Nievo (che ebbe modo di conoscerlo in occasione delle visite agli zii Marin), per il personaggio letterario del pievano di Teglio, precettore del giovane protagonista del romanzo Le confessioni d’un Italiano. Morì a Teglio Veneto l’8 agosto 1855.

Bibliografia

Elogio funebre di Giovanni Maria Zanier paroco di Teglio, letto il giorno della sua tumulazione X agosto MDCCCLV da Osvaldo Bortolussi vicario foraneo, Padova, Angelo Sicca, 1855; M. BELLI, Portogruaro in “Confessioni di un ottuagenario” di Ippolito Nievo, «Almanacco veneto», IX (1927), 1-16 [ripubblicato in «La Bassa», 18 (1989), 74-89: 77-81]; B. CHIURLO, Ippolito Nievo e il Friuli, Udine, Doretti, 1931, 23-42; A. CICERI, «I piccoli papi di Clausedo», ovvero «Un romanzo di montanari e di preti», in Âs, 449-458; R. SIMONATO, Il partito dei clauzettani: sondaggi sui cambiamenti nella religiosità dell'Ottocento in diocesi di Concordia, Pordenone, Concordia sette, 1993, 38; P. GASPARI, Grande Guerra e ribellione contadina. Chiesa e Stato, possidenti e contadini in Veneto e Friuli (1866-1921), I, Udine, Istituto editoriale veneto friulano, 1995, 64-72.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *