ANTONINI GIUSEPPE

ANTONINI GIUSEPPE

medico

Visse nel secolo XVIII a Maniago dove esercitò la professione medica. Nel 1769 pubblicò una Dissertazione difensiva contro le accuse che gli erano state rivolte a causa della morte di due suoi pazienti, difendendo la bontà dei suoi sistemi di cura. Nel 1783 la Società d’agricoltura pratica di Udine, su proposta del magistrato sopra i beni inculti, emanò un quesito – l’ottavo della sua storia – sull’eliminazione del pensionatico, che vide vincitore Giovanni Battista Flamia. L’A., che non apparteneva alla famiglia nobile udinese rappresentata nella Società agraria da alcuni suoi membri e che, come asserisce, viveva lontano «una giornata» dalla più vicina Accademia, elaborò sulla base dell’esperienza maturata nel Maniaghese uno scritto che non inviò al concorso bandito dalla Società d’agricoltura, preferendo farlo leggere ad amici. Sulla base delle osservazioni raccolte egli rivide la dissertazione, sottoponendola poi al magistrato sopra i beni inculti, dal quale fu fatta pubblicare nel 1789 nel primo tomo delle memorie delle accademie venete con il titolo di Opuscolo sopra i comunali di monte. Il saggio, in cui l’A. asserisce che i dati sulla loro estensione sono approssimativi in quanto i periti si erano basati soltanto su deposizioni verbali, unitamente all’opera della Società d’agricoltura, ebbe il merito di aprire una discussione sul numero e sull’uso dei comunali, tanto che il magistrato sopra i beni inculti promosse un’inchiesta formulata in undici quesiti per conoscere l’estensione dei comunali di monte, se la superficie a pascolo fosse sufficiente per l’allevamento bovino e se la presenza di vaste aree di comunali fosse ragione di carenza di lavoro per gli abitanti del luogo. L’A., divenuto socio corrispondente della Società d’agricoltura, collaborò all’inchiesta attraverso la quale si ispezionavano le zone montane del Friuli con esclusione del Cadore (monti della Slavia sopra Cividale, monti sopra Tarcento, Carnia, Tramonti, monti sopra Maniago), anche se le risposte fornirono dati ancora parziali per le difficoltà di censimento.

Bibliografia

ASU, Archivio Florio, 60, fasc. Beni comunali. G. ANTONINI, Dissertazione apologetica di medicina un cui si esaminano brevemente due punti importanti di pratica, Venezia, Savioni, 1769; ID., Opuscolo sopra i comunali di monte, in Raccolta di memorie delle pubbliche accademie d’agricoltura, arti e commercio dello Stato veneto, I, Venezia, Perlini, 1789, 109-190.

SOMEDA DE MARCO P., Medici, 165; L. MORASSI, Tradizione e “nuova agricoltura”. La Società d’agricoltura pratica di Udine (1762-1797), Udine, Ribis, 1980, passim.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *