CANEVA EUGENIO

CANEVA EUGENIO (1842 - 1918)

esponente del cooperativismo

Immagine del soggetto

Il maestro elementare Eugenio Caneva.

Nacque a Collina di Forni Avoltri, in Carnia, il 26 settembre 1842 da Leonardo e Pasqua Tamussin. Le buone condizioni economiche della famiglia gli consentirono di diplomarsi maestro e intraprendere l’insegnamento nel paese natio a partire dal 1869. Operò nella frazione di Collinetta fino al 1876, dal 1877 al 1904 presso la casa canonica e dal 1905 al 1910 nelle nuove scuole elementari di Collina. L’attività prestata gli valse l’assegnazione del diploma di benemerenza per otto lustri di lodevole servizio nelle scuole elementari. Nel 1871 si sposò con Cristina Di Sopra dalla quale ebbe cinque figli. Divenne osservatore della stazione termoudometrica fin dalla sua istituzione nel 1875, ricoprendo tale mansione per oltre quarant’anni e venendo premiato al convegno del 1897 della Società alpina friulana. C. intraprese una massiccia attività volta al progresso delle condizioni agricole locali. Grazie ai finanziamenti ottenuti dall’emigrante collinese Tommaso Sottocorona, costituì nel 1879 una stazione di monta taurina per il miglioramento del patrimonio zootecnico della zona. Nell’agosto 1880, traendo spunto da quanto avvenuto in area lombarda e bellunese, organizzò una riunione per l’istituzione della prima latteria sociale cooperativa del Friuli, che venne ufficialmente costituita il 15 ottobre del medesimo anno. La società prese in affitto per nove anni la malga comunale Compet ove, a proprie spese, fece costruire una cascina con relative tettoie per il ricovero del bestiame. La sede venne posta in un locale preso anch’esso in affitto e adattato alle esigenze casearie, che venne inaugurato il primo marzo 1881. Lo stesso anno C. promosse la nascita, in seno alla latteria, della società di mutuo soccorso fra allevatori e proprietari di bovini con lo scopo di aiutare i soci i cui capi perissero per malattia o per altra causa. ... leggi Nel 1882 avviò la costruzione della malga Valutos, la cui gestione fu affidata sempre alla cooperativa. C. si impegnò anche nello sviluppo delle infrastrutture presenti nel territorio. Grazie al suo interessamento si ottenne nel 1895 l’apertura della cassetta postale della frazione, nel 1905 la levata giornaliera della posta e nel 1907 l’installazione del telefono pubblico. Sul fronte della viabilità, sostenne l’ampliamento della strada d’entrata al paese e la costruzione della prima carreggiata che collegava Collina alla strada provinciale. A sostegno di quest’ultima causa coinvolse l’amministrazione comunale, quella provinciale e diverse autorità fra cui Gregorio Valle, di cui fu amico ed elettore. C. collaborò quale informatore alla Guida della Carnia di Giovanni Marinelli, pubblicata nel 1898. Morì il 3 marzo 1918. Nel 1969 gli fu intitolato un circolo culturale presso il borgo natio.

Chiudi

Bibliografia

G. B. ROMANO, La latteria sociale di Collina (Carnia), «Bull. Ass. Ag. Fr.», 5 (1882), 36-38, N. MANTICA, A proposito di latterie sociali, «Bull. Ass. Ag. Fr.», 8 (1884), 117; L. PERISSUTTI - G. A. RONCHI, Le latterie sociali in Friuli nel 1883-1884, Udine, Tip. G. B. Doretti, 1884, 9-12; Relazione del presidente (Mantica) all’Associazione agraria friulana, in Atti del congresso e del concorso provinciale di latterie tenutosi in Udine dal 10 al 17 maggio 1885, Udine, Associazione agraria friulana/Tip. G. Seitz, 1886, XV; Relazione del segretario generale del concorso (Ghinetti), ibid., 226-227; N. MANTICA, La cooperazione friulana al concorso agrario regionale veneto in provincia, «Bull. Ass. Ag. Fr.», (1891), 361; Società Alpina Friulana. XVII convegno, «In Alto», 5 (1897), 65-66; T. PELLICCIARI, Forni Avoltri, Udine, AGF, 1973, 152, 231; G. MARINELLI, Guida della Carnia, Udine, SAF, 1898, IV e 328; A. TAGLIAFERRI - T. FANFANI - G. PANJEK - B. POLESE - G. VERITTI, Elementi per la cooperazione nel Friuli Venezia Giulia, Udine, Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, 1981, 39, 58; N. TOCH, Eugenio Caneva, «Giornale sociale del circolo culturale Eugenio Caneva», Collina di Forni Avoltri, s.n., 1987; F. BOF, La cooperazione in Friuli e nella Venezia Giulia dalle origini alla seconda guerra mondiale, Udine, AGF, 1995, 16.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *