FRANCESCO DI ALBINUTTO

FRANCESCO DI ALBINUTTO (? - 1363)

domenicano, teologo, docente

F. di A. va forse riconosciuto in relazione parentale con il “magister” Nicolò figlio di Albinutto di Udine, che – secondo il cronista Giuliano – tentò nel 1309, senza successo, di favorire Rizzardo da Camino in un’azione militare contro Udine e viveva ancora nel 1321. F. era già lettore di sentenze a Bologna nel 1347 e ciò induce a ritenerlo nato non più tardi del secondo decennio del Trecento. Nel 1349 fu nominato priore della provincia di Grecia dell’ordine dei predicatori e fu perciò sciolto dall’ufficio di priore nel convento di Treviso. Attorno al 1357 tenne una cattedra di teologia nello studium di Parigi, raggiungendo così uno dei ruoli di maggior prestigio nel sistema scolastico dell’ordine domenicano e delle università medioevali. Oltre che maestro e amministratore dell’ordine, F. fu anche scrittore, sebbene le sue opere non siano conservate. Un inventario della biblioteca del convento udinese di S. Pietro martire, redatto nel 1402, dà notizia di alcune sue fatiche. A frate Tommaso da Udine era stato prestato un quaderno che conteneva una sua “quaestio”, sia pure incompleta. Nella biblioteca inoltre esisteva una postilla al Vangelo di Marco. Fra i libri che il maestro Leonardo da Udine lasciò nel 1469 si trova un commento di Francesco Super Thobiam. Inoltre gli viene attribuito anche una Philosophia naturalis. Morì nel convento di Udine nel 1363.

Bibliografia

LIRUTI, Notizie delle vite, III, 281-282; T. KAEPPELI, Scriptores ordinis fratrum praedicatorum medii aevi, I, Romae, Istituto storico domenicano, 1970, 401; SCALON, Produzione, 27-29, 251, 253 e n. 102, 556.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *