GIORGIO DA VENEZIA

GIORGIO DA VENEZIA

organaro

Prete veneziano, uno dei primi organari che l’Occidente abbia conosciuto, nell’826 fu accompagnato da Baldrico, duca del Friuli, alla corte di Aquisgrana, affinché vi costruisse un organo idraulico “more Graecorum”, e fu trattenuto per qualche tempo dall’imperatore Ludovico il Pio presso di sé. F. Caffi gli attribuì anche la costruzione di quell’organo «ch’era d’una chiesa di monache nell’antichissima città di Grado», del quale G. Zarlino, alla fine del XVI secolo, conservava il somiere.

Bibliografia

Die Musik in Geschichte und Gegenwart (nuova ed.), Sachteil 7, 916; NGii, 18, 583; G. ZARLINO, Sopplimenti musicali, III, Venezia, Francesco de’ Franceschi, 1588, 290-291; VALE, Organo, 1; G. REESE, La musica nel Medioevo, Firenze, Sansoni, 1980, 155; R. LUNELLI, Studi e documenti di storia organaria veneta, Firenze, Olschki, 1973, 11-12, 190; G. PRESSACCO, Appunti sul canto sacro a Grado, in Grado nella storia e nell’arte, Udine, AGF, 1980 (Antichità altoadriatiche, 17), 577-592: 583; F. CAFFI, Storia della musica sacra nella già cappella ducale di S. Marco in Venezia (dal 1318 al 1797), riedizione annotata con aggiornamenti bibliografici (al 1984) a cura di E. SURIAN, Firenze, Olschki, 1987, 14, 15, 379-380.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *