MAGGIORE FRANCESCO

MAGGIORE FRANCESCO (1705 - 1772)

maestro di cappella, direttore d’opera, compositore

Nato probabilmente a Napoli intorno al 1715 e formatosi tra il 1730 e il 1735 alla scuola di F. Durante nel Conservatorio dei Poveri di Gesù Cristo, ebbe una vita da giramondo. Dopo essere stato maestro di cappella del marchese di Torrecuso, dal 1737 spese alcuni anni in Veneto e in altre località dell’Italia settentrionale. Durante il carnevale del 1742 fu a Gorizia ove compose le arie per l’opera-pasticcio Nerone (musica di G. M. Orlandini e testo di A. Piovene). Sempre nello stesso anno compose una Cantata a quattro voci per festeggiare «il felicissimo possesso del Capitaniato dell’illustriss. contado di Gorizia di sua eccellenza Wenceslao Carlo del S. R. I. conte di Purgstall» (ci resta il testo stampato a Udine da Murero). Diresse spettacoli a Udine (1742), Ferrara e Reggio Emilia (1743), Rovigo e Livorno (1744), Bologna (1745), Ferrara (1746), Trento (1747), Venezia (1749-51). Viaggiò poi attraverso tutta l’Europa, tenendo concerti e dirigendo opere finché nel 1764 si stabilì in Olanda ove visse in condizioni di indigenza e morì probabilmente intorno al 1782. Come compositore lasciò una decina di opere, diverse arie, serenate e alcune cantate.

Bibliografia

DEUMM, IV (1986), 570; J.L. JACKMAN - F. SELLER, in NGii, XV, 583-584; F. SELLER, Maggiore Francesco, in MGGna, Personenteil, XI (2004), col. 802-803; ID., Maggiore, Francesco, in DBI, 67 (2006), 392-394; SARTORIL, 4893, 16413.

A. ARBO, Musicisti di frontiera. Le attività musicali a Gorizia dal medioevo al Novecento, Gorizia, Comune di Gorizia/EdL, 1998 («Monografie storiche goriziane», 1), 51-52, 67.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *