MARCHETTANO ENRICO

MARCHETTANO ENRICO (1881 - 1957)

agronomo, docente, divulgatore

Nacque a Udine il 23 luglio 1881, da Giovanni e Maria Callegari. Appena laureato in agraria, si dedicò all’insegnamento ambulante che l’Associazione agraria friulana stava diffondendo in tutto il Friuli e collaborò attivamente al suo «Bollettino». Nel 1901 pubblicò Notizie intorno all’istituzione dei campi d’esperienza e dei campi di dimostrazione in Friuli; nel 1903 Venti anni di cooperazione agraria in Friuli; nel 1904 La risicoltura nel Basso Friuli e Cooperazione e propaganda agraria in Friuli; nel 1905 Emigrazione e agricoltura in Carnia. Fu nominato titolare della sezione per la Carnia e il Canale del Ferro della cattedra ambulante. Col concorso delle istituzioni locali, istituì una Scuola pratica di caseificio presso la latteria sociale di Piano d’Arta. Nel 1906 pubblicò: Le Cooperative agricole nel comune di Forni di Sopra (Udine, Tip. G. Seitz) e nel 1907, ancora sul «Bollettino», Miglioriamo le nostre malghe. Collaborò con l’Ufficio di statistica agraria e pubblicò Statistica integrale delle colture e dei prodotti agrari nella provincia di Udine (Roma, Sertero, 1908). Sul «Bollettino» degli anni 1908-1911 scrisse la sua opera più importante, I pascoli alpini della Carnia e del Canale del Ferro (ristampata in Lassù sui monti, Udine, 1980), che descrive 215 malghe. Negli «Atti dell’Accademia di Udine» (1911-1912) apparve lo studio Sulle bonifiche idraulico-agrarie del Basso Friuli Occidentale. Nel 1914 venne nominato direttore della cattedra ambulante provinciale di agricoltura di Udine. Nel 1922 fondò il periodico «L’Agricoltura friulana» e dal 1929 diresse anche i Consorzi provinciali per la viticoltura e per la frutticoltura. ... leggi Su «Italia agricola», pubblicato a Roma, scrisse nel 1923 I patti di monticazione sulle Alpi Carniche e nel 1925 Uno sguardo generale al Friuli agricolo. A Udine pubblicò, nel 1924, Il miglioramento delle malghe nel Friuli redento e nel 1933, su «L’Agricoltura friulana», Pascoli alpini friulani. In «Atti dell’Accademia di Udine» (1938-1939) si trova Il contributo del Friuli alla battaglia del grano. Nel 1938 venne nominato direttore dell’Ispettorato agrario compartimentale delle Venezie e ispettore generale del Ministero. Trasferito nel 1942 ad Ancona, chiese e ottenne la quiescenza. Divenne consulente tecnico per le vastissime tenute Gaggia. Per gli atti del congresso per il centenario dell’Associazione agraria friulana (Udine, 1949) scrisse I problemi dell’agricoltura friulana e, lo stesso anno, nel «Bollettino della camera di commercio» Il problema della riforma agraria nella Provincia di Udine. M. morì improvvisamente a Udine il 2 novembre 1957.

Chiudi

Bibliografia

G. POGGI, Enrico Marchettano, «Terra friulana», settembre-ottobre 1957; M. VISINTINI ROMANIN, Scienze agrarie, in Testimonianze dell’Accademia (1867-1945), Udine, Accademia udinese di scienze lettere e arti, 1998, 132.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *