PASCATTI ANDREA

PASCATTI ANDREA (1881 - 1957)

esponente del cooperativismo

Nato a San Vito al Tagliamento (Pordenone) il 21 agosto 1881, conseguì il diploma di ragioniere; sposò Maria Gattorno (1880-1972) da cui ebbe la figlia Antonia (1907-1993). Condusse un’azienda agricola di proprietà e si occupò del commercio di prodotti per l’agricoltura. È probabile, ma non del tutto certa, la sua partecipazione alla Società ligure-sanvitese, fondata dal suocero nel 1901, che aveva creato in San Vito uno zuccherificio ceduto successivamente all’Eridania. Attivamente impegnato nel movimento cooperativo agricolo, fondò l’Essiccatoio cooperativo bozzoli di San Vito, sorto in forma genuinamente cooperativa il 30 gennaio 1920, contemporaneamente ad altri essiccatoi friulani, ma già operante come essiccatoio sociale – fu probabilmente il primo del genere in Friuli – dal 1913. Ricoprì per trent’anni la carica di presidente di quello che fu uno dei più cospicui essiccatoi bozzoli della regione per l’entità dell’ammasso sociale e per il numero dei soci bachicoltori, dimettendosi nell’agosto 1950 per la sua malferma salute, ma rimanendo nel consiglio d’amministrazione. P. fu pure presidente del locale Circolo agricolo cooperativo collegato alla Cattedra ambulante di agricoltura e, in tale veste, fu tra i fondatori nel 1919 della Federazione delle cooperative agricole friulane (dal 1923 denominata Federazione agricola del Friuli e dal 1933 Consorzio enti agrari del Friuli), di cui fu altresì consigliere fino al 1939. Fu membro della Commissione degli essiccatoi bozzoli friulani sorta nel 1921 per coordinare l’attività di tali sodalizi; venne inoltre nominato presidente del consiglio direttivo dell’ufficio unico di vendita, istituito in occasione della campagna bacologica del 1927. P. morì il 13 maggio 1957.

Bibliografia

Si ringrazia Giuseppe Pascatti di San Vito al Tagliamento, nipote di Andrea, per le informazioni biografiche fornite.

S. GNESUTTA, L’Essiccatoio cooperativo bozzoli di S. Vito al Tagliamento dalle origini al secondo dopoguerra (1920-1971), t.l., Università degli studi di Udine, a.a. 2000-2001, 239-242; F. BOF, Antefatti, origine e sviluppo iniziale degli essiccatoi cooperativi bozzoli in Friuli, «Storia economica», 10 (2007), 5-51, voce; ID., L’imprenditorialità degli essiccatoi cooperativi bozzoli friulani tra le due guerre mondiali, ibid., 11 (2008), 171-210, voce.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *