SOBRERO LUIGI

SOBRERO LUIGI (1909 - 1979)

ingegnere

Immagine del soggetto

Il professore Luigi Sobrero, a destra, con i colleghi Stojanovic e Schaefer.

Nato a Torino nel 1909, si laureò a Roma in ingegneria nel 1931 e nel 1933 in fisica e matematica; nel 1935 era insegnante di fisica all’Università di Roma. Quindi insegnò presso l’Università federale di Rio de Janeiro, all’Università di Cagliari e poi ancora a Roma. Nel 1948 divenne preside della Facoltà di scienze dell’Università di Trieste ove, nel 1951, creò l’Istituto di meccanica razionale. Dal 1967 cominciò ad occuparsi dell’organizzazione del Centro internazionale di scienze meccaniche (CISM) di Udine, riuscendo a riunire un gruppo di scienziati e ad ottenere il supporto finanziario delle istituzioni locali, per promuovere un centro permanente internazionale di studi avanzati nelle scienze meccaniche e nella teoria dell’informazione. Il CISM ha cominciato l’attività accademica nel 1969 sotto la sua direzione. S. morì a Udine nel 1979.

Bibliografia

Scritti di L. Sobrero: Macchine termiche e idrauliche, Roma, Lit. del Genio civile, 1931; Elettricità e magnetismo, Roma, Libreria dell’Università, 1939; Elasticidade, Rio de Janeiro, Livraria Boffoni, 1942; Elementi di statica, Cagliari, Libreria Cocco, 1946-1947; Cinematica, Trieste, s.n., 1949; Un metodo di approssimazioni successive per la risoluzione del problema di Dirichlet, «Annali della Scuola Normale Superiore di Pisa. Classe di Scienze», s. III, 3 (1950), 67-93; Le volte sottili, Trieste, s.n., 1959; Meccanica e automazione, Trieste, s.n., 1965; Il Centro internazionale di scienze meccaniche, Roma, Accademia dei Lincei, 1968 (Problemi attuali di scienza e cultura, 125); CISM: primo anno di vita, «La Panarie», n.s., 3/1 (1970), 10-21; Elementi di ingegneria antisismica, Udine, CISM, 1972; Topics in contemporary mechanics. Luigi Sobrero 65 anniversary volume, Wien-New York, Springer Verlag, 1974; Introduzione alla cinematica, Trieste, s.n., 1976-1977.
DBF, 751; È morto Sobrero fondatore del Cism, «Il Gazzettino», 13 marzo 1979.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *