TOMMASO DI DOMENICO DA ATTIMIS

TOMMASO DI DOMENICO DA ATTIMIS (? - 1439)

domenicano, teologo, docente

Da un documento del 1437 risulta che il padre di T. si chiamava Domenico ed esercitava la professione di sarto. Attimis segnala la provenienza geografica, dunque, e non allude all’appartenenza all’illustre stirpe nobiliare friulana. T. nacque probabilmente negli anni Settanta del Trecento. Egli fu baccelliere nel convento di S. Agostino di Padova il 24 gennaio 1399, ma aveva studiato pure a Oxford, dove si trovava nel 1393, quando finì di trascrivere i Sophismata di Guglielmo di Heytesbury e dove compilò forse le Regulae proportionum, opera conservata in un manoscritto della Biblioteca apostolica vaticana. Nel 1402 era in piena attività di studio e deteneva numerosi libri prestati dalla biblioteca del convento udinese. Nel 1405 fu lettore “ad legendum sententias” a Bologna, “Studium” presso cui si laureò nel 1407, con il contributo finanziario del comune di Udine, sintomo di una non florida situazione familiare. Fu priore del convento bolognese fra il 1410 e il 1412. Tenne il priorato pure a Padova (1415-1417 e 1423-1424) e poi a Udine. Nel 1439 fu eletto provinciale della provincia di S. Domenico. Di lui restano alcune opere: un Testimonium de libris Iohannis Wicklif non comburendis (1410) e una Abbreviatio dei Theoremata de esse et essentia di Egidio Romano (ante 1424), mentre altre sembrano perdute. Kaeppeli gli attribuisce una Tabula super epistolas et evangelia per totum anni circulum, che però va ascritta a un omonimo, giacché risulta compilata nel 1466-1467. In quell’anno T. era già morto. Egli infatti spirò nel convento di S. Pietro martire a Udine il 16 ottobre del 1439, lasciando alla biblioteca numerosi libri di valore.

Bibliografia

LIRUTI, Notizie delle vite, I, 388-390; L. GARGAN, Lo studio teologico e la biblioteca dei domenicani a Padova nel Tre e Quattrocento, Padova, Antenore, 1971 (Contributi alla storia dell’Università di Padova, 6), 50-51 (con bibliografia), 178; T. KAEPPELI (†) - E. PANELLA, Scriptores ordinis praedicatorum medii aevi, Roma, Istituto storico domenicano, IV, 1993, 400-401; SCALON, Produzione, 22, 23, 28, 252-253, n. 101, 391, 396, 565.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *