FABRIS GIOVANNI

FABRIS GIOVANNI (1928 - 1976)

musicista

Nato a San Giovanni di Casarsa (Pordenone) il 23 giugno 1928, fu iniziato alla musica da don A. De Lorenzi, ma non ebbe poi la possibilità di seguire studi regolari e la sua formazione musicale fu prevalentemente da autodidatta a contatto con la grande musica organistica – soprattutto di J. S. Bach, C. Frank e M. Reger – e con le composizioni sacre dell’amatissimo L. Perosi. Qualche supporto alle sue innate doti gli venne da un corso di composizione per corrispondenza, dalle nozioni impartitegli dal maestro E. De Angelis Valentini, insegnante di pianoforte presso il Liceo musicale di Udine, e dai rapporti che cercava di intrattenere personalmente coi musicisti della zona e per via epistolare (in particolare furono importanti le relazioni coi salesiani don L. Lasagna, che l’avrebbe voluto quale successore di don G. Pagella all’organo di S. Giovanni Evangelista in Torino, e don A. Fant). Sacrestano e organista nella sua parrocchia, cominciò ben presto a comporre e a mandare le sue composizioni organistiche e corali all’editore Carrara di Bergamo, che ne pubblicò oltre una ventina prima del 1965. Attento ai problemi della musica sacra, dopo il Concilio Vaticano II ripensò il suo modo di comporre e si avvicinò a tecniche nuove, trascurando la scrittura per l’organo e dedicandosi a brani di immediato utilizzo liturgico (molti dei quali editi a partire dal 1970 nella rivista salesiana «Armonia di voci») e a composizioni per bambini della scuola materna, che don Fant poi strumentava e faceva incidere su disco. Nonostante molte delle sue opere siano andate perdute, dal momento che non si curava di conservarne copia in archivio, ci restano un centinaio di composizioni organistiche (in parte edite) e un’ottantina di composizioni vocali per lo più con accompagnamento d’organo. Morì prematuramente a San Giovanni di Casarsa il 27 febbraio 1976.

Bibliografia

Composizioni stampate presso le edizioni Carrara di Bergamo; a) per organo: Canto mistico, «Laus Plena I», 1953 (EC2299); Alleluia, «Sacri Concenti», 1954 (EC2326); Spire d’incenso, «Psallite Deo», 1955 (EC2399); Sursum corda, «Psallite Deo II», 1955 (EC2400); Aspirazione, «Sursum corda», 1956 (EC2426); Comunione “Corde et organo”, «Laus jucunda», 1957 (EC2451); Riflessi eucaristici, «Laus jucunda II», 1957 (EC2452); Offertorio nuziale, «Jubilate Deo», 1958 (EC2494); Pastori al presepio, «Gloria Domino», 1959 (EC2510); Preludio, «Gratias agimus», 1960 (EC2535); Animosa fides e Aura natalizia, «Armonie dell’organo», 1961 (EC2585); Finale, «Organista d’oggi», 1964 (EC2716); Offertorio e Offertorio solenne, ibid., 1965 (EC2794); Preludio per la Messa de angelis, «L’organo nella liturgia», 1994 (EC4117); Preludio “Omnes de Saba” e Jubilate Deo, ibid., 1995 (EC4162); Pastorale popolare e Pastorale seconda, ibid., 1996 (EC4280); Corale “Ostende nobis Domine”, ibid., 1998 (EC4117); Toccatina trio, ibid., 1999 (EC4410); b) composizioni corali: Virgo prudentissima, «Mystica corale», 1951 (EC2404); Gratias agimus, per tre voci eguali e organo, «Chorus Ecclesiae», 1955 (EC2397); O Jesu mi dulcissime, per coro a due voci eguali, «Mystica Corale», 1955 (2410); Tristes erant apostoli, a tre voci pari, «Cantorale: Liber Polyphonici Chori pro Anno Liturgico», 1955; Quis mihi dabit, per solo e coro, «Mystica corale», 1958 (EC2484); O beata virgo Maria, per due voci dispari, «Pueri et viri», 1958 (EC2500); Ave Regina caelorum, per tre voci eguali, «Mystica Corale», 1961 (EC2568). Composizioni corali edite dalla LDC di Torino: Signore pietà, Santo e Agnello di Dio, a una voce, «Armonia di voci», 1970/6; Acclamazione, per assemblea e organo, ibid. ... leggi, 1974/1; Il Signore l’ha giurato, per assemblea e schola a una voce, ibid., 1974/4; Agnello di Dio, per voci bianche e assemblea, ibid., 1975/6; Mio Gesù Signore, per assemblea a una voce, ibid., 1980/5; inoltre l’edizione discografica di alcuni canti per fanciulli.

PRESSACCO, Musica, 2038; Giovanni Fabris, Catalogo dell’opera musicale, Premessa di L. Cristante e M. Rossi, Casarsa della Delizia, Tip. Malacart, 1986; G.N. VESSIA - M. ROSSI, Le firme dell’organo. Compositori e repertorio organistico del ’900 italiano, Bergamo, Carrara, 2003, 174-175; J. HENDERSON, A Directory of Composers for Organ, Third and Enlarged Edition, Swindon, John Henderson, 2005, 221.
Chiudi

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *