PRIORI LEONARDO DA TOLMEZZO

PRIORI LEONARDO DA TOLMEZZO

notaio, rettore di scuola

Notaio e maestro tolmezzino attivo dal 1387 al 1412. Nato da Enrico probabilmente poco dopo la metà del secolo XIV, viene ricordato come studente a Padova il 14 agosto 1381, dove figurava tra i testimoni ad un contratto assieme al maestro di grammatica Giacomo di Serafino da Cavazzo e allo studente Bonifacio di ser Antonio da Ampezzo. Alcuni anni dopo, almeno a partire dal 1387, egli era rientrato in Carnia in qualità di maestro e rettore delle scuole di Tolmezzo. Nel 1389 risultava attivo come maestro e notaio a Tolmezzo e forse a Gemona, nel 1392 e nel 1398 è attestato come “grammatice professor” a Cividale, mentre altri documenti lo ricordano ancora come rettore delle scuole di Tolmezzo nel 1395 e nel 1402. Nel 1403, in qualità di ambasciatore della terra e della comunità di Tolmezzo, compariva a Udine dinanzi al patriarca Antonio Pancera, richiedendone l’approvazione dei nuovi statuti. Nel 1405 L. P. era citato tra i membri del consiglio di Tolmezzo e l’anno successivo vi ricopriva la carica di camerario, continuando anche l’attività notarile. Dopo la sua morte, avvenuta tra il 1412 ed il 1417, l’attività di notaio veniva continuata dal figlio Antonio, che tuttavia non assumeva la qualifica di maestro.

Bibliografia

GLORIA, Monumenti, II, 153; LEICHT, Scuole superiori, 12; SCALON, Libri, 52; G. VENTURA, Statuti e legislazione veneta della Carnia e del Canale del Ferro (sec. XIV-XVIII), I, Udine, Deputazione di storia patria per il Friuli, 1988, 131; C. PUPPINI, Tolmezzo. Storia e cronache di una città murata e della Contrada di Cargna, Udine, Editrice CO. EL, 1996, 441.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *