TONIUTTI VITTORIO

TONIUTTI VITTORIO (1 - 1987)

ecclesiastico, musicista

Immagine del soggetto

Il musicista Vittorio Toniutti.

Nato a Udine il 29 novembre 1900, ordinato sacerdote nel 1923, quindi cooperatore e organista fino al 1931 a Rivignano, si diplomò in organo a Padova con Oreste Ravanello nel 1933. In duomo a Gorizia l’anno dopo successe ad Augusto Cesare Seghizzi alla direzione della cappella e nel ruolo di organista, che mantenne per un trentennio, durante il quale collaudò anche vari organi in provincia. Nel frattempo proseguì a Trieste gli studi di composizione, che concluse nel 1944. Il suo archivio musicale, di una settantina scarsa di composizioni fra il 1922 e il 1966, è consultabile presso la Biblioteca del Seminario teologico centrale di Gorizia. Comprende musica sacra, vocale e strumentale, e profana. Le sue opere più impegnative sono la Missa in honorem Beatae Mariae Virginis a Monte Sancto di Gorizia, del 1939, pubblicata da Zanibon nel 1942; l’azione pastorale Rut la Moabita su versi di Adriana Brollo Selan, del 1949, e l’oratorio La gloria di Ermacora per soli, orchestra e coro, composto nel 1950 ed eseguito nella basilica di Aquileia nel 1957, vincitore del premio De Antoni bandito dall’associazione Famiglia Artisti Cattolici Ellero (FACE) di Udine. Vanno inoltre ricordati i canti corali, le liriche per canto e pianoforte In San Pietro su versi di D’Annunzio, Quattro liriche della Brollo Selan edite da Mignani di Firenze nel 1946, Il trittico della lontananza di Biagio Marin, Pivetis di marmul. Sequenza di villotte friulane di Rodolfo Carrara, Potenza del canto sul testo Quant che Tunin alze la vos di Ermes di Colloredo. Scrisse preludi e brani per organo, brani caratteristici come Alle catacombe di Callisto, quartetti e quintetto d’archi per s. Caterina da Siena patrona di Udine. Morì a Gorizia nel 1987.

Bibliografia

DBF, 794; L. PELLIZZONI, V. T. L’uomo e la sua musica, «La Panarie», 14/54 (1981), 43-61; PRESSACCO, Musica, 2032, 2036; G. RADOLE, Ricerche sulla vita musicale a Trieste (1750-1950), Trieste, Italo Svevo, 1988, 196; E. GOI, “L’assemblea ne proclama le lodi”. Profili biografici dei presbiteri defunti dell’arcidiocesi di Udine. 1985-1989, Udine, AGF, 1989; ARBO, Musicisti, 211, 216; NASSIMBENI, Gorizia, passim; G. GRASSO, Musica per Gorizia. Un omaggio alla città, Gorizia, BSI, 2006, 32, 93-94.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *