VITTORI GIORDANO

VITTORI GIORDANO (1919 - 1974)

insegnante, poeta

Immagine del soggetto

Il poeta Giordano Vittori.

Nato a Sagrado (Gorizia) il 4 ottobre 1919, si diplomò all’Istituto magistrale S. Slataper di Gorizia. Insegnante elementare, sindacalista, attore e regista amatoriale, con Aldo Miniussi e F. Gismano realizzò nel 1968 un lungometraggio sull’insegnamento dell’insiemistica nella scuola elementare. Per oltre quindici anni, fino alla morte sopraggiunta a Gorizia il 7 gennaio 1974, lavorò con Silvio Domini, Aldo Fulizio e Aldo Miniussi alla compilazione del Vocabolario fraseologico del dialetto “bisiàc”, che sarebbe stato pubblicato nel 1985 dalla Cappelli di Bologna. Negli ultimi anni di vita si misurò con la poesia e la prosa in dialetto, collaborando con i numeri unici «La Cantada» e «La Britula» ed affermandosi come uno dei più originali autori della letteratura bisiaca. Nel 1975 i colleghi Domini, Fulizio e Miniussi gli dedicarono una biografia e scelta di scritti; una rassegna più ampia della sua produzione si trova nella Scelta di poesie e prose curata da Domini (1988).

Bibliografia

DBF, 842-843; Giordano Vittori (Jambo) nel I anniversario della morte. Biografia commemorativa e scelta di scritti, a cura di S. DOMINI - A. FULIZIO - A. MINIUSSI, Monfalcone, Amministrazioni comunali di Ronchi dei Legionari e di Sagrado, Pro loco di Ronchi dei Legionari/Circolo Mej-ENARS di Polazzo, 1975; S. CUMPETA, Momenti e figure della rinascita culturale del Territorio, «Il Territorio», 1 (1978), 43-50; S. DOMINI, La piera de canton. Recordo de Aldo Fulizio, Aldo Miniussi, Giordano Vittori, «Bisiacaria», 1983, 11-12; S. DOMINI, Nota introduttiva e Scheda biografica, in G. VITTORI, Scelta di poesie e prose in dialetto ‘bisiàc’, Sagrado, Comune di Sagrado, 1988, 9-16; P.M. MINIUSSI, G. V; uomo di cultura e protagonista della cultura bisiaca, «Voce Isontina», 19 marzo 1988, 9; P.M. MINIUSSI, L’esperienza letteraria nella cultura bisiaca, in Cultura veneta nel Goriziano, Gorizia, ISSR, 1993, 101-165; I. CRICO, Una costellazione in fuga. Sulla poesia in dialetto bisiàc, «Il Territorio», n.s., 13 (2000), 75-81.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *