VITTORIO EZIO

VITTORIO EZIO (1908 - 1969)

musicista, organizzatore musicale

Immagine del soggetto

Il maestro Ezio Vittorio, a sinistra, protagonista della vita musicale udinese negli anni Cinquanta del Novecento (collezione privata).

Nato a Udine nel 1908, fu partecipe delle attività dell’Orchestra sinfonica e degli Amici della musica della città natale, della cui commissione artistica egli fece parte con Piero Pezzè e Ferdinando Mautino. A partire dagli anni Sessanta ebbe la felice intuizione di rifondare il Gruppo strumentale friulano, poi divenuto Musici del Friuli, che avrebbe riportato in vita la tradizione delle orchestre di musica popolare. V. è stato altresì l’ideatore dell’Arena Italia, uno spazio in grado di ospitare ben 4000 posti a sedere, sopperendo per un decennio alla mancanza del teatro, che Udine aveva perso nella notte fra il 13 e il 14 dicembre 1911, quando un incendio distrusse il Sociale. Per quanto riguarda la sua attività compositiva, vanno ricordati tre lavori teatrali: Basili, Jean e La collana di perle; il Preludio per archi, che ebbe la sua prima esecuzione a Monaco il 19 aprile 1950 sotto la prestigiosa direzione di Carlo Zecchi e che ricevette ovunque consensi; due concerti: Concerto per violino e orchestra e Concerto per corno, archi e percussione; i Canti del Risorgimento. Rapsodia su motivi popolari e infine, quale sentito omaggio alla sua terra, Friuli. Trittico sinfonico per voce e orchestra e due villotte (Tu tu duàrs… e La prejere di una frutine). Tutte queste opere conobbero molteplici esecuzioni, non solo in Friuli ma anche nei teatri e nelle sale concertistiche della Carinzia e della Slovenia, grazie ai rapporti di amicizia e collaborazione che V. seppe creare nel corso della sua vita con illustri personalità dell’universo musicale. Morì a Udine nel 1969. «Personalità poliedrica e vulcanica della cultura friulana» (Leonardi), V. è stato uno dei protagonisti della vita musicale udinese degli anni Cinquanta, grazie alla sua attività compositiva e, in particolar modo, al ruolo svolto a livello organizzativo, che lo vide protagonista di molteplici eventi.

Bibliografia

Edizioni: L. D’ORLANDI, Barbe Basili e il paradîs, musica di E. Vittorio, Rocca San Casciano, Arti grafiche F. Cappelli, 1951; Preludio e allegro per archi, Milano, Carisch, 1954. Incisioni discografiche: Musica in Friuli. Rare works of musicians from Friuli, I Virtuosi di Aquileia, direttore Alfredo Barchi, cd Bongiovanni GB 5132-2, Bologna, 2003.

C. ERMACORA, Impara il tedesco. “Basili” a Klagenfurt, «MV», 6 gennaio 1954; A. PITTANA, Un vulcano di idee con le note. Ricordo di Ezio Vittorio, un maestro di musica che rilanciò il Friuli in Europa, «Il Friuli», 8/23 (1° marzo 2002); D.G. LEONARDI, Ezio Vittorio, compositore e organizzatore musicale. Una vocazione e un impegno per il teatro e le grandi forme, in Studi sul Novecento musicale friulano, a cura di R. CALABRETTO, Udine, SFF, 2004, 137-162.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *