NICOLÒ DA PERUGIA

NICOLÒ DA PERUGIA

giurista, docente

Nel 1294 il canonico cividalese N. da P. era segnalato quale professore di entrambi i diritti. Le sue tracce nel patriarcato sono poi avvertibili in un arbitrato, istruito a Udine il 25 novembre 1298, fra il patriarca Raimondo della Torre e Bernardo decano della collegiata cividalese. Il comune di Cividale lo aveva chiamato per le sue scuole insieme con altri quattro giuristi: Guido da Parma, Rinuccio da Piacenza, Pietro Bocca da Treviso e tale Martino. In quella operazione sembra d’intravedere un progetto che nel 1303 sarebbe stato reso pubblico da una dichiarazione del patriarca Ottobono d’istituire a Cividale uno studio generale (la “licentia docendi”, qualsiasi fosse la materia, ab antiquo dipendeva sempre dall’ordinario). Anche il papa Bonifacio VIII nel febbraio 1303 sembrava venire incontro agli interessi culturali della città e del patriarcato sopprimendo due dei trentanove canonicati esistenti nella collegiata cividalese, per destinarne le prebende all’ingaggio di un maestro di teologia e uno di diritto canonico. Con la deliberazione conseguente del consiglio della città del 13 giugno addirittura si stabiliva una cifra iniziale di cinquanta fiorini per lo stipendio “magistrorum” del primo anno accademico. Tuttavia, com’è noto, nonostante l’autorevole iniziale appoggio del patriarca Bertrando, non si poté attivare lo studio. Resta in ogni modo notevole il tentativo che potenziava culturalmente il centro allora più importante del patriarcato. Sotto questo aspetto nessuna città del territorio reggeva al confronto con Cividale. La concentrazione di giuristi rispondeva in ogni modo alle esigenze di un comune che richiedeva ai suoi amministratori conoscenze di ampio respiro in entrambi i diritti.

Bibliografia

BIANCHI, Indice, n° 895, 33-34; P.S. LEICHT, Per la storia della glossa al Decreto di Graziano. Note ad un codice del r. museo di Cividale, «MSF», 1 (1905), 13; LEICHT, Il primo tentativo, 1-14; G. MANACORDA, Storia della scuola in Italia, I, Storia del diritto scolastico, Palermo, Sandron, 1914 (= Bologna, Forni, s.d., Athenaeum. Biblioteca della scuola e dell’università, a cura di E. CORTESE - D. MAFFEI ), 18; SCALON, Libri, 39.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *