PILOSIO LEONE (LEO)

PILOSIO LEONE (LEO) (1897 - 1969)

giornalista, storico

Nato a Cividale del Friuli nel 1897, combatté nel primo conflitto mondiale, riportando nel 1917 una ferita sul colle della Beretta per cui fu dichiarato grande invalido di guerra. Giornalista, collaborò a quotidiani («Corriere della Sera», «Messaggero Veneto»), scrisse per numerosi periodici («Avanti cul brun!», «Ce fastu?», «La Panarie», «Sot la nape»), fu redattore dal 1935 al 1941 di «Ce fastu?», diresse dal 1961 al 1965 «Il Friuli», fu presidente dell’Ente provinciale per il turismo. I nomi degli amici che gli dedicarono una pubblicazione in occasione del suo matrimonio nel 1937 con Dina Milani sono indicativi dell’ambiente culturale frequentato da P.: tra questi figurano, infatti, Ercole Carletti, il curatore dell’opuscolo Gio. Batta Corgnali, l’editore dello stesso opuscolo Giuseppe Del Bianco, Chino Ermacora, Mario Montico, Aldo Tavoschi. I ruoli avuti nella commissione della Biblioteca Joppi, nell’Accademia di Udine, nell’Istituto per la storia del Risorgimento, nell’Associazione combattenti e reduci si concretizzarono in una serie di articoli e pubblicazioni che privilegiavano episodi del Friuli dell’Ottocento risorgimentale e della grande guerra, sostenuti da documentazione originale conservata presso archivi e biblioteche, in particolare presso la Biblioteca Joppi. Un’ampia ricerca, allora inedita, di fonti, sta alla base di Il Friuli durante l’età della restaurazione, che presenta i fatti del periodo 1813-1847, lavoro concepito come lettura per l’Accademia di Udine, poi pubblicato in volume nel 1943. Pure Figure e figuri nella Udine di ieri, storia aneddotica – sulla base della documentazione – della Udine ottocentesca, pubblicato a puntate su «Ce fastu?», appare come volume a sé stante nell’edizione del 1935. P. dedicò più volte attenzione al ruolo svolto dal giornalismo friulano a partire dal 1848 (Giornali e giornalisti a Udine nel 1848, pubblicato nel 1932-1933 come lettura all’Accademia di Udine) per delineare una sintetica Storia del giornalismo friulano («Avanti cul brun!», 1958). Morì a Udine nel 1969.

Bibliografia

La bibliografia degli scritti di P., comparsi su «Ce fastu?», «Sot la nape» e Il 1848 in Friuli, numero unico del Comitato friulano per la celebrazione del centenario, a cura di C. BORTOLOTTI - A. FALESCHINI - L. PILOSIO, Udine, Del Bianco, 1948, è pubblicata in Mezzo secolo di cultura, 213-214.

DBF, 640; Poesie friulane di Antonio Dragoni, [a cura di G. B. CORGNALI], Udine, Del Bianco, 1937 (nozze Leo Pilosio - Dina Milani); È morto Leo Pilosio, «MV», 20 novembre 1969.

Nessun commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *